Chi siamo

Scuderia Marche Club Motori Storici

La nostra storia

La Scuderia Marche Club Motori Storici nasce il 2 Aprile 2002, fondata dai Signori Fausti Giuseppe, Pietrella Mario, Zampaloni Danilo, Serra Massimo, Bugli Lucio, Nardi Giuseppe, Hoffmann Annalisa, Fausti Umberto e Tronelli Fausto.

L’associazione si propone l’obbiettivo di diffondere l’interesse per la storia dei veicoli a motore di cessata produzione, organizzare manifestazioni a carattere storico, culturale, turistico e tutto ciò che si ritiene necessario per la conservazione del patrimonio culturale e tecnico dei suddetti veicoli.

La Scuderia Marche degli anni ’60 aveva come unico fine l’agonismo e la preparazione di giovani piloti, infatti ha annoverato tra i suoi soci piloti come Ludovico Scarfiotti e Dorino Serafini. La Scuderia Marche nata il 18 Gennaio 1961 ebbe come primo Presidente l’Onorevole Tambroni e come Segretario Nello Biondi che la seguì con entusiasmo ed abnegazione fino al suo scioglimento nel 1982.

La Scuderia Marche Club Motori Storici deve il disegno del suo logo al primo Presidente Fausto Tronelli che è stato in carica per sei anni, e che all’inizio del suo mandato lo fece realizzare per i primi 120 soci in metallo smaltato, facendone dono al Club.

Nel 2004 il Club, appoggiato dall’interessamento del Consigliere Federale Luciano Nicolis, riceve la Federazione ASI dopo soli due anni di vita. Già a partire dal 2003 intanto il Presidente aveva dato vita al Concorso di Eleganza Villa Conti, che partendo con auto ed organizzazione ad alto livello, fin dal 2004, anno in cui per la prima volta viene messo a calendario ASI, riceve subito La Manovella d’Oro .

A questa manifestazione si deve le Manovelle d’Oro ASI del 2004, 2005, 2006, 2007, 2008. Il Concorso presentato nel 2007 e 2008 allo stand ASI del RETROMOBILE di Parigi e nel 2008 ad Essen in Germania, riceve negli anni in funzione delle amicizie del Presidente Tronelli, la partecipazione di auto dalla Francia, dalla Spagna, dalla Germania, dal Luxemburgo e dalla Svizzera.

Secondo Presidente per sei anni Giuseppe Nardi, veterano e profondo conoscitore delle auto d’epoca tanto che in questi anni riceve la nomina dall’ASI di Vice-Presidente della Commissione Tecnica Nazionale.

Nel 2008 al Concorso si affianca la manifestazione Sibillini e Dintorni che ideata, condotta e abilmente organizzata dal Consigliere Massimo Serra diventa ben presto famosa per la particolarità della partecipazione limitata ad auto ante 45 e per lo spettacolo allo Sferisterio di Macerata, dove ogni anno una compagnia teatrale offre musica abbinata all’automobilismo ad un pubblico di 2.200 spettatori.

Da Sibillini e Dintorni è scaturita la solidarietà tra un Club di motorismo storico e la Croce Rossa Italiana Sezione di Macerata, infatti tutti gli anni la Scuderia Marche dona alla CRI una somma considerevole riscossa grazie a tale evento. Costruttiva e sempre presente a questa manifestazione è la collaborazione del Comune di Macerata che ne ha compreso l’importanza culturale, storica e turistica.

Nel 2014 la Scuderia Marche nomina il terzo Presidente, Adalberto Beribè, grande collezionista di auto d’epoca “uniche”, collaboratore di primo piano del Concorso di Eleganza , puntuale e meticoloso nell’organizzazione della vita del Club.

Nel 2010 arriva la sesta Manovella d’Oro per l’organizzazione insieme ad altri Club dell’evento denominato Gran Tour delle Marche.

Alla manifestazione Sibillini e Dintorni, l’ASI ha assegnato La Manovella d’Oro 2011, 2012, 2013, 2014, 2015,2016, senza dubbio con queste premiazioni l’evento ha conquistato una valenza a livello nazionale .

Le dodici Manovelle d’Oro sono un primato ed un vanto per questo Club ma soprattutto per lo staff dei Consiglieri sempre presenti a supportare gli eventi e l’infaticabile lavoro della Segretaria Annalisa Hoffmann che fin dalla nascita della Scuderia Marche ha gestito il Club con amore ed abnegazione impagabili.

Back to top